EDUCARE

Il bambino nella sua saggezza desidera essere educato nel rispetto della sua dignità.

Il primo passo è rappresentato dalla continua ricerca della sua identità.

L’accompagnatore ha l’onore di trasferire al bambino ogni informazione sotto forma di gioco e di amore.

La velocissima comprensione del bambino spesso disorienta chi lo educa.

L’insegnamento più proficuo è rappresentato dalle arti che il bambino comprende ed esperimenta con amore.

Il canto, la musica, la danza, il teatro, il disegno, la pittura, la scultura sono matematica pura che si rivela formatrice ed educatrice del linguaggio, della personalità nel rispetto di se stesso e dei suoi coetanei.

Le arti sono le uniche forme di educazione che assolvono questo compito. Tutto il suo conoscere dipende da loro, dal come sono indicate dall’accompagnatore per accendere ogni giorno di più la sua sete di gioco e conoscenza.

Pitagora ci ha trasmesso una consapevolezza di ciò.

Noi l’abbiamo stravolta per il fatto che viviamo nel e del passato, mai nel presente.

Tutto è divenuto al di fuori di noi, della nostra conoscenza.

Tutto è divenuto “quantità” e anche “finanza” con termini come “debito”, assurdo come il transito di cibo che lo ha decretato per un uso scolastico.

Il nostro sentire ci indica che Educare deve essere affidato ad accompagnatori formati nell’amore incondizionato e nel rispetto di ogni saggio.

Giuseppe

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati

ALLEVARE

Allevare, nutrire e accudire il bambino nel rispetto della sua persona.

Questo significa riconoscere la sua saggezza e sapere di essere un accompagnatore di saggi.

Il primo passo, il più importante e faticoso, è riconoscere di essere sempre al suo fianco e mai davanti o dietro.

Il bambino non vuole servi o padroni, vuole il rispetto e l’ascolto.

L’adulto deve sentire questo suo ruolo di accompagnatore in ogni momento della vita del bambino.

Nutrire i suoi appetiti infiniti di gioco, di paure, di studio, di scoperte continue.

I sorrisi forzati, il finto ascolto, l’impazienza generano il rifiuto dell’adulto e conseguenti incomprensioni che si traducono anche in malattie che si sviluppano nel bambino per difesa.

Allevare la nostra consapevolezza ogni giorno, seguendo la sua crescita sana e rigogliosa, avendo cura di essere sempre accanto a un saggio che si esprime nel suo linguaggio spesso incomprensibile perché appare immotivato e irrazionale al nostro modo d’intrepretare i suoi messaggi.

Lui, il futuro, abita in noi e ci indica la via.

Cercare di scoprire e comprenderne i messaggi è faticoso e rischioso.

Il bene incondizionato ci aiuta in questo percorso di conoscenza e ci ricompensa ogni istante con l’essere accanto a un bambino.

La più grande ricchezza che un uomo possa desiderare e che non dovrà mai possedere.

Giuseppe

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati

LIVE

Since we were born and up to the last day, our lives are regulated by laws and rules which none of us could have written.

Essentially, our lives belong to State that, through its servants, exercises powers it has no jurisdiction of.

Compulsory education System, Health, Labour and Retirement System: everything is beyond our freedom to determine our living. Nobody can interfere about the hundreds of thousand laws written and ratified during the last 50 years by governments that are a copy of each other.

An example: bread, our health main nourishment, is not “the bread” anymore. The one made of flour, water and mother yeast!

Really, thirty years ago have been unmasked 300 bread production adulterations!

Every day we learn bread is source of many kind of allergies or illnesses. What to say about milk, meat, fish, vegetables? The same as above!

To live should lead us to a new dimension where the player, the human being, determines one’s existence carrying it out according to his/her feeling.

As we were BorntoLive

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati

VIVERE

VIVERE

Siamo nati per vivere.

Dalla nascita fino al nostro ultimo giorno, la nostra vita è regolata da leggi che nessuno di noi ha potuto scrivere. Dalla culla, alla scuola dell’obbligo, alla vita lavorativa, alla pensione.

Tutto è già stato programmato e ogni regola non osservata o anche dimenticata è sanzionata al pari di chi delinque.

La vita non è più nostra o dei nostri genitori. Nei fatti appartiene allo Stato che attraverso i suoi “servitori” esercita poteri che non sono di sua competenza.

La scuola dell’obbligo, la sanità, il lavoro, fino alla pensione tutto è al di fuori della nostra libertà di determinare il nostro vivere. Nessuno può interferire sulle centinaia di migliaia di leggi che sono state scritte e sancite nel corso degli ultimi 50 anni da governi che sono la copia della copia della copia.

Non possiamo avere risposte in nessun aspetto della vita. Non ci è data alcuna possibilità.

Un esempio: il pane, l’alimento principe della nostra salute non è più pane, farina acqua e lievito madre.

Già oltre 30 anni fa si contavano oltre 300 sofisticazioni chimiche sulla sua produzione.

Oggi sentiamo ripetere che il pane è fonte di molti tipi di allergie e malattie e che “non è buono”.

Che dire del latte, delle carni, del pesce, degli ortaggi, della frutta? Come sopra.

Giuseppe

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati

Alimentare.

Sono molto onorato di aver ricevuto le vostre iscrizioni al blog.

Il primo verbo è Alimentare. Voglio iniziare un dialogo dal verbo più importante, dal quale dipende tutto, ripeto tutto, della vita di un essere umano. Mi spiace se scrivo solo in lingua italiana.

E’ il primo verbo per IL BAMBINO. Futuro uomo libero di Vivere.

Il nostro impegno deve essere indirizzato alle mense degli asili e delle scuole elementari.

Successivamente verranno tutte le scuole e gli ospedali.

Il punto chiave è che le mense devono essere gestite dai genitori, dagli insegnanti e da coloro che sanno che dal cibo dipende il nuovo bambino senza malattie.

Come fare?

Semplice: impedire che le mense siano date in gestione a società con fini di lucro.

Nessuno deve lucrare, trarre profitto, sul cibo che viene prodotto per i bambini e gli adolescenti.

E’ una vergogna dei governi che questo atto possa generare profitto.

Il nostro profitto è un bambino sano, alimentato con prodotti di origine controllata, con informazioni vere sugli ingredienti, sui modi cottura, sulle loro sane combinazioni.

Soltanto prendendo atto di questo ci possiamo rendere conto della gravità delle malattie che aumentano in modo esponenziale anche nei bambini, prima fra tutte l’obesità.

Tramite la rete possiamo fare molto.

Vi cito un mio lavoro che potete visitare su www.spaicciamocultura,it andando su La Cucina del Sole e scaricare La Tabella della Cucina del Sole.

Spero di leggere vostre opinioni, critiche, suggerimenti, domande.

Scusate ancora per l’italiano.

L’uomo è una perfezione della Natura.

Noi iniziamo a distruggerlo da prima della nascita con il cibo prodotto sulla base del profitto e non sugli ingredienti utili alla sua vita.

Vi assicuro spenderemo miliardi di euro di meno nell’acquisto e trasformazione degli ingredienti e avremmo una riduzione esponenziale delle malattie e di conseguenza della spesa per questi medicinali-veleni.

Ed è veramente semplice comprendere come si può vivere in salute tutta la vita.

Questo non piace a chi lucra sulla nostra vita ogni giorno.

Proviamo a dire la nostra.

Tutto il resto verrà da solo.

Grazie e un saluto dal cuore della Toscana.

giuseppe

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati

Movimento internazionale dei nati per vivere

Movimento
internazionale

Siamo Nati per Vivere

per Alimentare Allevare Educare Sentire Produrre Oziare Vivere

- Alimentare: fornire le cognizioni di base per conoscere cosa occorre al nostro organismo per avere ciò che permette il sano sviluppo fisico e mentale.
- Allevare: prendersi cura di ogni essere umano di qualsiasi età, fornendo i bisogni basilari per la crescita in salute di ognuno.
- Educare: promuovere ogni e qualsiasi attività artistica che permetta la crescita intellettuale a ognuno e a qualsiasi età.
- Sentire: favorire ogni e qualsiasi espressione del proprio sentire, sapendo che sarà e resterà sempre intimo privato in ogni singolo essere umano. Ogni attività politica, finanziaria, economica, produttiva a fini di lucro legate al sentire non è ammessa in alcun modo.
- Produrre: favorire lo sviluppo di ogni e qualsiasi attività indirizzata a ottenere la produzione naturale e senza forzature di alcun genere di quanto serve per il benessere della società.
- Oziare: favorire lo sviluppo di attività che permettano un sano rigenerarsi di ogni e qualsiasi bisogno dell’essere tramite l’ozio e la contemplazione.

Vivere: perché Siamo Nati per Vivere.

International
Born to Live movement

We were Born to Live

to feed raise educate
feel produce rest, Live

- Feed: provide the basic knowledge to understand what our body needs for healthy physical and mental development.
- Raise: take care of each and every human being of any age, providing basic needs so that each one can grow healthily.
- Educate: to promote any and every artistic activity that grants everyone intellectual growth at any age.
- Feel: to encourage each and every expression of feeling, knowing that it will be and will stay private and intimate in every single human being. Political, financial, economic, and productive activities for profitable means linked to feeling are not permitted in any way.
- Produce: encourage the development of any and every activity aimed at obtaining the natural production, without any type of force, required for the wellbeing of society.
- Rest: encourage the development of activities that allow the being to benefit from the healthy regeneration of any and every need through rest and contemplation.

To Live: because we were born to live

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti